il blog di Dievole

Vagliagli: una città rinnovata

Negli scorsi mesi Dievole ha supportato il rinnovo di Vagliagli, un paese situato vicino la nostra azienda.  Dopo due anni di lavori sulle tubature e la pavimentazione, questo delizioso borgo medievale può finalmente mostrare la sua ritrovata bellezza e si conferma come esempio ideale di piccola comunità Toscana.

C’è un’aria di festa in paese. I cittadini di Vagliagli, nel cuore dell’area del Chianti Classico, si affrettano a preparare gli ultimi dettagli per la festa di stasera per festeggiare il recente restauro. La scena è Felliniana. Signore anziane che orgogliosamente espongono le curatissime piante, le bandiere e gli stemmi per donare un tocco di colore ai rustici porticati, i bambini giocano nella piazza e i primi visitatori curiosi giungono in piazza per vedere di cosa si tratta, mentre i signori anziani osservano e commentano seduti sulle panchine vicine. La città prende vita, perché è esattamente questa la storia. Questa è la storia di come un borgo medievale, un po’ trascurato, è stato restaurato per donarle una nuova vita. Questa è la storia di un ritorno, di una bellezza ritrovata, ma sopratutto di preservazione del nostro patrimonio Toscano.

Un patrimonio Toscano. Foto di Niccolò Leone

Benvenuti a Vagliagli, Toscana, 381 abitanti. Vagliagli è il tipico esempio di paese Toscana, sia nel carattere che nello stile. Il suo particolare nome si abbina perfettamente alla vivacità dei suoi abitanti: simpatici ed elusivi, di cui si legge solo sulle guide e sui blog dedicati ai viaggi. Qualcuno potrebbe pensare che non esistono, e invece si trovano proprio qui, i Toscani che vivono la nostra regione al di fuori delle grandi città. Qui si può vivere con tranquillità, c’è sempre tempo per una chiacchiera e non è un disturbo chiedere una mano. Non ci sono segreti, si conosco tutti e tra di loro esiste uno speciale legame che viene da secoli di convivenza e fiducia.

Proprio come nel soggiorno di casa, c’è sempre tempo per qualche chiacchiera. Foto di Niccolò Leone

Vagliagli è uno splendido borgo medievale situato a due passi da Dievole, nella periferia di Siena e parte del piccolo comune di Castelnuovo Berardenga. Il nome significa letteralmente “Valle dell’Aglio” ed è parte della Val d’Elsa, oggi rinomata per il vino e l’olio extravergine d’oliva, proprio quello che Dievole produce con dedizione.  Tuttavia il simbolo della città ci ricorda ancora oggi le sue origini: una mano che regge diversi spicchi d’aglio!

Tutto ciò di cui c’è bisogno per mantenere un piccolo paese. Foto di Niccolò Leone

Questo piccolo villaggio storico ha un ufficio postale, una farmacia, una banca, tre ristoranti e un piccolo negozio che vende prodotti locali. Nonostante le sue dimensioni, la sua posizione privilegiate rende Vagliagli una meta turistica molto popolare che ospita un buon numero di attrazioni ed eventi, dalle processioni al festival del vino di settembre, fino alle sagre della birra e delle salsicce del mese di agosto. E come non includere i numerosi eventi di degustazione vino a Dievole? Vagliagli è una meta molto cara anche per gli amanti dell’arte, che vengono ad ammirare numerosi capolavori come gli affreschi di San Cristoforo, San Bernardino e San Sebastiano, la fontana di marmo e la “Madonna in Gloria”. Per essere un piccolo paesino, Vagliagli ha una storia ricchissima.

L’essenza di Vagliagli. Storia e Natura. Foto di Niccolò Leone

La storia di Vagliagli inizia nel 12° secolo, dove la sua alta posizione collinare la rendeva una un punto di controllo strategico per i viaggiatori che si recavano a Radda in Chianti. Ci sono riferimenti all’antico passato di Vagliagli anche nei mattoni, incluso l’influenza Romana che può essere facilmente notata dagli elementi architettonici. La Chiesa di San Cristoforo, infatti, è caratterizzata dalle linee classiche del suo campanile ed è costruita su portali ad arco romani fatti di pietra calcarea: uno straordinario richiamo alle origini romaniche della città

La vista da Vagliagli. Foto di Niccolò Leone

La spettacolare vista a 360° sulla Val d’Elsa e il particolare fascino storico hanno reso Vagliagli un luogo ricco di storia, ma il tempo è stato un’arma a doppio taglio per questo piccolo gioiello. Gli abitanti anziani ancora ricordano il periodo del dopoguerra, o subito dopo la Seconda Guerra Mondiale, quando non c’era ancora la corrente elettrica, e dovevano camminare lungo un sentiero per prendere l’acqua direttamente dalla sorgente. Nei mesi invernali, inoltre, l’unica tipologia di riscaldamento era quella con i camini a legno. Con il tempo sono stati introdotti i servizi di base, ma la sua infrastruttura non era ben costruita; in particolare, fino a poco tempo fa, un unico tubo combinava fognature ed altre acque di scolo, mentre il riscaldamento e l’acqua calda si otteneva attraverso delle bombole a gas (che si esauriscono sempre quando ce n’è più bisogno!) e non da un metanodotto adeguato.

Un piccolo borgo medievale rinnovato. Foto di Alexandra Korey

Dievole ha fatto quello che farebbe ogni vicino. Abbiamo dato una mano. Una città così ricca di cultura, a due passi da noi, meritava di più. Abbiamo aiutato a rinnovare Vagliagli da cima a fondo, impegnandoci in un progetto di due anni con l’obiettivo di donare alla città le giuste infrastrutture e servizi al passo con i tempi, incluso un metanodotto, impianti idraulici all’avanguardia e belle rifiniture per gli spazi pubblici, compresi marciapiedi nuovi di zecca per la piazza principale del paese. Nuove panchine hanno poi incorniciato la piazza, incoraggiando l’atmosfera accogliente, quasi casalinga, che si respira in paese.

Uno dei residenti a quattro zampe di Vagliagli. Foto di Niccolò Leone

Per noi Vagliagli non rappresenta solo un piccolo borgo, ma tutto il nostro territorio e la nostra cultura. L’architettura medievale o la nuova pavimentazione sono solo una piccola parte di quello che rende questo posto veramente speciale: le persone e la comunità che ogni giorno vive insieme. Un posto dove i paesani possono aiutarsi in momenti di difficoltà e festeggiare insieme durante le feste.

In mostra gli stemmi! Foto di Alexandra Korey

Come fanno gli abitanti di Vagliagli a non essere felici ed emozionati? Questo è un posto meraviglioso, con delle viste panoramiche che solo pochi altri posti hanno. Dunque mentre le bandiere vengono alzate orgogliosamente in segno di festa, noi alziamo i nostri calici!