Corporate

Dievole pluripremiata dalle guide 2018 con l vini del Chianti Classico

I vini di Dievole continuano ad aggiudicarsi importanti riconoscimenti nel settore enologico a conferma del percorso qualitativo intrapreso.

Dievole da sempre lavora per garantire prodotti di alta qualità ed è dal 2012 che ha messo in atto una vera e propria rivoluzione, basata sulla comprensione del terroir e sull’utilizzo di tutte le migliori tecnologie, con lo scopo di creare un prodotto autentico e genuino.

La prova del buon lavoro svolto in vigna e in cantina, arriva unanime per l’annata 2015 del Chianti Classico DOCG e per il Chianti Classico Riserva “Novecento” 2014, i due vini bandiera dell’azienda: a loro spetta il ruolo di ambasciatori del territorio e del rispetto di Dievole per esso.

Con un lavoro che ha permesso di selezionare e premiare solo le migliori etichette, il Gambero Rosso aggiudica al Chianti Classico DOCG 2015 di Dievole i Due Bicchieri Rossi mentre per il Chianti Classico Riserva “Novecento” 2014 gli ambiti Tre Bicchieri; premi che in questo momento storico dell’azienda, rappresentano un traguardo ancor più importante. Il riconoscimento ricevuto dal Gambero Rosso, infatti, avvalora e conferma le importanti scelte fatte, che caratterizzano la filosofia di Dievole: dalla produzione totalmente biologica, all’abbandono delle storiche barrique, all’utilizzo di tini in cemento e tecniche di cantina che non alterano, bensì esaltano, le naturali caratteristiche del vino.

Un altro importante premio è il “faccino” di DoctorWine. Solo le migliori ottengono questo riconoscimento, che viene assegnato esclusivamente ai vini che superano il punteggio di 95/100 nella Guida Essenziale ai Vini d’Italia curata da Daniele Cernilli. Daniele Cernilli è tra i massimi esperti del settore, annoverato tra le 50 persone più influenti nel mondo del vino, nonché detentore della prestigiosa targa d’Oro dell’Associazione Enotecnici.

Inoltre il Chianti Classico DOCG 2015 di Dievole riceve la “Gold Medal” dal Merano Wine Festival, anch’essa certificato di eccellenza sia a livello nazionale che internazionale.

“Siamo entusiasti dei premi ricevuti, che vanno a confermare la qualità del lavoro svolto finora. La “rivoluzione” iniziata nel 2012, ha dato i suoi frutti ed è emozionante vedere come le nostre scelte siano state capite ed apprezzate anno dopo anno dalla critica. Nel presente, come nel futuro, l’obiettivo sarà sempre quello di esaltare l’identità più profonda di questi luoghi conservandone l’autenticità”, afferma Stefano Capurso, Direttore Generale dell’azienda.