il blog di Dievole

Vino Chianti vs. Chianti Classico: quali sono le differenze?

Spesso si sente parlare di vino Chianti e Chianti Classico, ma quali sono le vere differenze tra queste due tipologie?

La verità è piuttosto semplice: da un punto di vista puramente enologico, sono due zone vinicole ben distinte entrambe situate in Toscana. L’area denominata Chianti è relativamente vasta ed è suddivisa in sottozone, di cui la prima è appunto quella del Chianti Classico. Così come il brie è un tipo di formaggio, il Chianti Classico è un tipo specifico di Chianti. La precisione è molto importante quando si tratta di vino, soprattutto per i membri del Consorzio Chianti Classico che custodiscono gelosamente la loro denominazione. Chianti e Chianti Classico sono due tipi di DOCG, la cui determinazione si basa su regolamenti ben differenti, su zone di produzione demarcate e consorzi istituiti per la preservazione e salvaguardia del prodotto.

Il fatto che molte persone, anche gli stessi esperti di vino, si rivolgano al Chianti a volte erroneamente omettendo il “Classico” dipende in parte dal fatto che da un punto di vista storico e geografico il termine “Chianti” si riferisce alla zona di produzione vinicola a sud di Firenze. Quindi potete benissimo dire di trovarvi nel Chianti quando siete nella nostra cantina vicino a Castelnuovo Berardenga, pur essendo Dievole parte del consorzio Chianti Classico!

L’origine di tutta questa confusione terminologica risale al diciottesimo secolo, quando il Granduca Cosimo Terzo pubblicò un bando ufficiale atto a delimitare i 4 territori di produzione vinicola di maggior importanza in Toscana: Chianti, Pomino, Carmignano e Vald’Arno di Sopra. Questo atto segnò la nascita del primo “DOC” in Italia. Con il tempo, tuttavia, i confini di questi territori si sono espansi in maniera significativa. Due decreti, emanati rispettivamente nel 1924 e nel 1932, hanno voluto rafforzare i limiti del territorio originalmente chiamato “Chianti” rinominando la zona voluta dal Granduca “Chianti Classico” e dando vita al consorzio.

I vini prodotti nella zona del Chianti Classico si possono riconoscere dal simbolo del gallo nero in etichetta. Quindi la prossima volta che vi rilassate sorseggiando un buon Chianti, chiedetevi se è vino Chianti o Chianti Classico!