il blog di Dievole

Torta con olio extravergine di oliva, soffice e profumato

L’olio extravergine di oliva è una risorsa preziosa in pasticceria: permette di evitare latte o derivati, come in questa torta con olio, soffice e profumata al vinsanto.

Pensate ad una torta con olio extravergine di oliva, semplice, profumata di agrumi, perfetta per la stagione fredda che sta arrivando, per colazione o per merenda, ma anche come fine pasto, con un bicchierino di vin santo. Niente di più facile da fare, soprattutto se decidiamo di partire dal quattro quarti.

Il quattro quarti come ricetta di base per la torta con olio extravergine di oliva

Il quattro quarti, pound cake in inglese, è una delle ricette più semplici che vi potranno capitare in pasticceria. È fatta essenzialmente di quattro ingredienti principali – uova, zucchero, farina e un grasso, in principio lo strutto – che vengono usati in quantità uguali. Da qui il nome, quattro quarti.

Quello che vi serve per partire è quindi una bilancia per pesare le uova, con il guscio. Il peso delle uova vi darà anche la quantità di zucchero, farina e di materia grassa da usare. Aggiungete anche un po’ di lievito, qualche aroma e un pizzico di sale e il gioco è fatto: potete inventare infinite combinazioni, tutte a partire dalla stessa, affidabilissima ricetta. Perché? Perché potere apportare piccole e grandi variazioni a ogni categoria di ingrediente.

Partiamo dallo zucchero: potrete ridurne un po’ la quantità, specialmente se aggiungerete frutta fresca all’impasto: la torta di mele fatta a partire da un quattro quarti è ottima, ad esempio.

Potete usare zucchero bianco, ma anche zucchero di canna integrale o muscovado, in base al vostro gusto.

Per quello che riguarda la farina, potete usare una farina bianca, ma anche una integrale o una farina macinata a pietra, potere provare con la farina di farro, o sostituire piccole quantità di farina con farina di mandorle, o di castagne.

Se volete fare una torta al cioccolato, togliete due o tre cucchiai di farina e aggiungeteli di cacao amaro in polvere.

Torta con olio extravergine di oliva. Si, ma quanto?

Ma la parte diverte arriva quando si inizia a parlare di grassi. Inizialmente fatto con lo strutto, oggi il quattro quarti è solitamente fatto con il burro.

Ma potete sostituire il burro con ricotta, panna fresca, panna acida, yogurt intero, yogurt greco, mascarpone… sempre in uguali quantità.

Ogni volta otterrete una consistenza diversa, non vi resta che provare tutte le combinazioni per scoprirle.

Ma la parte interessante arriva quando si vuole sostituire il burro con l’olio. In questo caso preferisco non usare la stessa quantità, perché il risultato sarebbe una torta che nello stesso tempo è troppo unta e troppo asciutta.

Il burro, infatti, è fatto all’83% di materia grassa e per la parte restate è acqua. L’olio extra vergine di oliva è un grasso al 99.9%. Quello che manca all’olio per rendere la torta soffice è appunto l’acqua.

Di solito, quindi, per semplificare, uso 2/3 di olio extravergine di oliva e 1/3 di acqua, succo di arancia o mandarino, o vino dolce, come un vinsanto.

Questo fa sì che la mia torta abbia la quantità giusta di grassi e di umidità, e soprattutto, nel caso di intolleranze, permette di avere una torta buonissima, soffice a lungo, fatta senza latte o derivati.

La perfetta torta all’olio

La ricetta della torta con olio extravergine di oliva e vinsanto

Ecco quindi la ricetta con le quantità di ogni ingrediente, calibrate in base a 3 uova medie di partenza.

Se volete, potete arricchire la torta con pinoli, uvetta o mele affettate sottili, oppure farne una versione golosa al cioccolato sostituendo 30 g di farina con 30 g di cacao amaro e aggiungendo una mangiata di gocce di cioccolato fondente. 

Ingredienti

Istruzioni

  1. Scaldate il forno a 180°C.
  2. Montate le uova e lo zucchero fino a che non diventano chiare e leggere Aggiungete l’olio d’oliva e vinsanto.
  3. Setacciate insieme la farina, il lievito e il sale e incorporateli all’impasto.
  4. Aggiungete anche la scorza grattata di un limone e di un mandarino.
  5. Ungete una tortiera rotonda larga 22 cm e foderatela di carta forno. Piegate bene la carta in modo che si attacchi ai bordi della tortiera.
  6. Versate l’impasto nella tortiera.
  7. Cuocete la torta per circa 35 minuti o fino a quando uno stuzzicadenti inserito al centro non esce pulito.
  8. Lasciatela raffreddare completamente prima di spolverarla di zucchero a velo e decorarla con qualche fettina di limone.
  9. Potete servire questa torta all’olio così com’è per colazione o merenda, con un tè caldo o un bicchierino di vinsanto.