il blog di Dievole

Sentore di nocciola: il gusto di un nuovo piatto, il sapore del Chianti Classico

Ci sono oli da tavola e oli da gustare fino in fondo: da assaporarne tutto il gusto, la tradizione, l’essenza. È il caso del Chianti Classico DOP, un olio che è l’inno di questa terra e che la nostra Chef Monika Filipinska ama particolarmente. Provate a sentire il profumo delle colline del Chianti, le olive cullate da un sottile strato di calura, il vento che le fa ballare sui rami, e un leggero aroma di nocciola che si adagia dolcemente sul palato. Ora che avete un primo assaggio di questo fantastico olio, vediamo come farlo incontrare con un piatto che lo esprima al meglio.

Cappellacci ripieni di asparagi ed erbe del campo, ragù di agnello bianco e salsa di porcini arrostiti con Chianti Classico DOP

Ingredienti per ragù

1 spalla di agnello, 1 carota, 1 cipolla ,1 gambo di sedano, 1 bicchiere di vino bianco, timo, rosmarino, salvia

Procedimento

Disossiamo la carne e la sezioniamo in pezzi abbastanza grandi. Poi la facciamo rosolare bene in padella. In una casseruola a parte, soffriggiamo le verdure tagliate in una piccola dadolata, con un filo di olio e aggiungiamo prima la carne e poi le erbe aromatiche. Rosoliamo tutto e sfumiamo con vino bianco. Con l’ aiuto di un buon brodo vegetale facciamo cuocere per circa 2-3 ore, aggiustando sale e pepe. Facciamo raffreddare lentamente nel sugo dopodiché tagliamo la carne in piccoli cubetti e uniamo alla salsa.

Ingredienti Capellacci

500 g di semola, 3 uova intere, 6 tuorli, 300 g di asparagi sbollentati e tagliati finemente, 200 g di erbe del campo sbollentate e tagliate finemente (tarassaco, artemisia, papavero), 1 patata bollita e schiacciata, 2 chiare d’uovo sale, pepe.

Ingredienti Mousse di porcini

3 porcini tagliati a fette, 1 spicchio di aglio, sale, pepe

Procedimento

Impastiamo gli ingredienti e lasciamo la pasta riposare per circa 1 ora. La stendiamo e prepariamo i cappellacci con ripieno di asparagi ed erbe. Mettiamo nell’acqua bollente salata e facciamo bollire circa 3-5 minuti. Poi scoliamo la pasta e condiamo con olio a crudo. In una padella a parte facciamo rosolare uno spicchio di aglio con un filo di olio. Poi togliamo l’ aglio e mettiamo a tostare porcini sul fuoco vivace. Dopo circa 3 minuti frulliamo con un po’ di brodo vegetale e un filo di olio a crudo, sale e pepe. A questo punto serviamo i cappellacci con ragù di agnello, mousse di porcini e una goccia di Dop Chianti Classico.

Era il primo incontro con una tripla ricetta. Come è andata? E il vostro primo assaggio di Chianti Classico DOP?

Vi ricordiamo che fino al 25 luglio nel Kit DiEVOle, troverete questo e altri quattro oli straordinari, che vi accompagneranno nelle degustazioni e nelle ricette delle prossime settimane!

Li trovate tutti qui ->https://dwineclub.it/campaigns/this-is-dievole/it