il blog di Dievole

Fotografando la Val D’Orcia: intervista a Francesca de Munari

Instagramer rinomata e fondatrice di @Igerssiena, nelle sue foto Francesca de Munari riesce veramente a cogliere l’essenza della Val D’Orcia, un affascinante angolo della Toscana tutto da scoprire, caratterizzato da cipressi poetici e viste mozzafiato.

Abbiamo intervistato Francesca sulle sua visione della Val D’Orcia, i suoi itinerari preferiti e suggerimenti su come vivere appieno la vostra esperienza in Toscana. Lasciatevi ispirare dalle sue immagini – La Val D’Orcia si trova a giusto un’ora di macchina da Dievole!

#buongiornocosì #goodmorning #alba

A post shared by francydemu (@francydemu) on

Viaggi molto ma come ti senti quando torni nel Senese? Dalle tue foto sembra di leggere una storia d’amore a distanza in cui dal ritrovarsi scattano momenti di vera passione fotografica.

Sì è verissimo quello che dici, adoro veramente tanto viaggiare, sono curiosa di natura e tutte le volte che ne ho la possibilità “scappo” e non solo all’estero; credo che l’Italia sia il paese più bello del mondo e pian piano sto cercando di approfondire la sua conoscenza.

Tornare da un viaggio vuol dire rientrare negli impegni quotidiani (lavoro, famiglia, casa…) quindi spesso è traumatico, ma diciamoci la verità, abitiamo in una bella regione con panorami splendidi a portata di macchina o moto e chi non ha un’ora di tempo per immergersi nel paradiso della nostra campagna?

La natura che ci circonda e che muta colore con il passare delle stagioni ha un fortissimo potere terapeutico su di me… adoro fare lunghe passeggiate ammirando i nostri panorami e di conseguenza fotografandoli perché restino ben impressi nella mente.

#valdorcia#owf2016 #orciadoc #igerssiena #orciawinefestival #raccontamiltuovino

A post shared by francydemu (@francydemu) on

La luce ti è particolarmente amica – come fai a cogliere quel famoso “Sole Toscano”?

Non saprei dirti… forse è solo fortuna o forse è merito dei miei orari di lavoro che mi obbligano a partire la mattina e a stare dentro una stanza fino all’ora del tramonto… quindi salgo in macchina nei momenti più belli della giornata e come potrei non approfittarne?

#cypress #valdorcia #skyporn #clouds

A post shared by francydemu (@francydemu) on

Quali sono le tue location preferite e quanto è importante perdersi? Hai qualche aneddoto divertente da raccontare sulla tua ricerca dello scorcio perfetto?

Le mie location preferite sono Bagno Vignoni e i dintorni di Pienza… perdersi è fondamentale perché so benissimo che la Val d’Orcia non è solo quella che vediamo nelle foto più “famose”, sono convinta che possa regalare altrettanti interessanti scorci e se non ti perdi come puoi scoprirli?!?! E poi cosa c’è di più bello che perdersi nella nostra natura?

Un aneddoto carino può essere la prima volta che con mio marito abbiamo cercato di raggiungere la Cappella della Madonna di Vitaleta, vista su mille riviste e cartoline ma mai dal vivo, con l’aiuto di Google Maps abbiamo individuato la zona ma non la strada, perciò abbiamo posteggiato la macchina in mezzo ad un campo (per fortuna non seminato) molto probabilmente proprietà privata, e ci siamo fatti una camminata di 50 minuti in mezzo al niente sotto al sole sperando di scorgerla prima o poi!

Così è stato e così abbiamo scoperto la chiesetta… e la strada comodissima con cui arrivarci!

#vitaleta #chapel #cypress #cloudsporn #clouds #sky #skyporn

A post shared by francydemu (@francydemu) on

Hai consigli per la community di Instagram su come avvicinarsi al territorio della Val D’Orcia? Traccia un itinerario fotografico ideale per chi deve scoprire le bellezze di questo affascinante lembo di Toscana.

Il primo consiglio è quello di concedersi del tempo, mi capita spesso di incontrare persone che pretendono di visitare Val d’Orcia e Crete Senesi in mezza giornata…

Io per cominciare sceglierei un bell’agriturismo o albergo, ce ne sono così tanti, poi assaporare la calma, i colori ed i profumi della natura e perché no, anche assaggiare i nostri sapori, a quel punto macchina fotografica in spalla e via!

Un ottimo itinerario potrebbe essere partire dai famosissimi “Cipressini” di San Quirico, sotto Montalcino, proseguire verso il paese di Pienza, fermandosi alla cappellina della Madonna di Vitaleta (hanno messo da poco un cartello) e concludere dirigendosi verso Monticchiello. Al ritorno dirigersi verso Bagno Vignoni per concludere il giro passando anche davanti al famoso viale di cipressi di Poggio Covili!

Sognando il prossimo weekend #bagnovignoni #terme #relax #love #ioetu

A post shared by francydemu (@francydemu) on

Grazie Francesca per aver condiviso con noi e i nostri lettori le tue storie ed esperienze!

Seguite @francydemu su instagram and twitter!