il blog di Dievole

Canzoni sul Vino da Strauss a UB40

Vino e musica si abbinano meravigliosamente. Un bicchiere di nettare rosso è perfetto per rilassare sia il corpo che lo spirito,  ma si trasforma in un’esperienza sublime se accompagnata dal giusto motivo musicale. Nel mondo della musica, le melodie dolci, appena sussurrate, evocano i vini più delicati mentre una canzone rock descrive perfettamente il senso di libertà che offre un bicchiere di rosso. Per questo motivo abbiamo pensato a una playlist di canzoni sul vino da utilizzare come colonna sonora per i momenti di meritato relax.

1. Johann Strauss II “Wein, Weib und Gesang!”

Questo spensierato valzer celebra le gioie della vita e il suo titolo può essere tradotto in “Vino, donne e canzoni!”. Fu eseguito per la prima volta durante una festa di Carnevale a Vienna, il 2 febbraio 1869 ed è considerato uno dei migliori lavori di Strauss. Questa bellissima composizione viene spesso utilizzata come citazione, insieme alla frase di Schopenhauer “Chi non ama le donne, il vino e il canto, è semplicemente un pazzo, non un santo”. E noi non potremmo essere più d’accordo!

2. Joni Mitchell “A case of you”

Si dice che raramente il buon vino viene seguito dai fastidiosi sintomi della sbornia, Joni Mitchell ne fa un paragone con l’amore vero in questa meravigliosa canzone. Dal suo album del 1971 “Blue”, “A case of you” è uno dei brani più popolari della cantautrice ed è stato reinterpretato da altri famosi musicisti come Tori Amos, Prince e Diana Krall. Le dolci corde del Dulcimer caratterizzano le note di una canzone sul vino ricca di significato: “Oh I could drink a case of you darling, and I’d still be on my feet” (Oh tesoro, potrei bere intere bottiglie di te e resterei ancora in piedi).

3. Billy Joel “Scenes from an Italian Restaurant”

Gli abbinamenti sono molto importanti nel mondo del vino e Billy Joel è un vero intenditore per quanto riguarda l’arte di abbinare canzoni e vino. In questo successo del 1977, l’artista cita un cameriere che l’aveva servito in un ristorante italiano di Manhattan: ““A bottle of white, a bottle of red, perhaps a bottle of rosé instead?” (una bottiglia di bianco, una di rosso, o forse una di rosé?) E voi quale scegliereste?

4. Jeff Buckley “Lilac Wine”

Scritta da James Shelton nel 1950, questa canzone è stata reinterpretata da molti artisti famosi nel corso dei decenni, ma questa è la nostra versione preferita. Inclusa all’interno del suo album di debutto del 1994 “Grace”, Buckley amalgama testi e arrangiamenti con la sua voce sensuale e pura: “Lilac wine is sweet and heady, like my love” (Il vino di lillà è dolce e delicato, proprio come il mio amore). Secondo le credenze popolari, la pianta di lillà possedeva proprietà purificanti e depurative, quindi il suo vino era in grado di curare anche le anime più tormentate.

5. Nancy Sinatra & Lee Hazlewood “Summer Wine”

Come possiamo vedere e ascoltare in queste sette canzoni sul vino, è fantastico constatare quante volte il vino è utilizzato per descrivere la bellezza dell’amore! Scritta da Lee Hazlewood in 1967, le particolari voci delle due star del country si fondono perfettamente in un emozionante duetto. E le ““Strawberries, cherries and an angel’s kiss in spring” (fragole, ciliegie e il bacio di un angelo in un giorno di primavera) ci ricordano un po’ il nostro Novecento Chianti Classico Riserva DOCG 2015!

6. Bing Crosby “Come Share the Wine”

Quando il gioco si fa duro, Dievole e Mr. Crosby sono sulla stessa lunghezza d’onda: “Come share the wine,
It’s so nice and warm in here, we’re happy and kind” (vieni a bere un po’ di vino. Qui è molto accogliente e siamo tutti felici e gentili). Questa particolare canzone trae ispirazione da un tipico canto popolare tedesco. Ogni cultura ha il proprio motto e il mondo del vino si rispecchia perfettamente nell’idea di convivialità e condivisione, valori tipici della tradizione toscana che da sempre abbracciamo. 

7. UB40 “Red Red Wine”

Incisa prima da Neil Diamond, è stata portata al successo dagli UB40 grazie all’inserimento di influenze e beat di ispirazione reggae. Pubblicata nel 1983, ha scalato tutte le classifiche britanniche… anche in musica, il vino è irresistibile! Red Red Wine, you make me feel so fine” (Rosso, vino rosso, mi fai sentire cosi bene): dopo una giornata complicata, questa è la canzone ideale per lasciarsi i problemi alle spalle. Fate un piccolo ballettino e concedetevi un bicchiere di Chianti Classico, ve lo meritate!

Bonus Tracks

Che playlist sarebbe senza qualche bonus track? Ecco dunque due canzoni sul vino extra!

Screamin’ Jay Hawkins – Alligator Wine

è stato un pionere del genere rock e R&B ed era molto conosciuto per le sue canzoni molto teatrali. In Alligator Wine descrive la delusione di un uomo che decide di creare una pozione a base di vino per vendicarsi di un suo vecchio amore. Nonostante ciò il ritmo e il testo della canzone sono molto leggeri, orecchiabili. Ma la vera particolarità sono le plateali risate del cantante accompagnate da rumori che producono i versi degli animali. Irresistibile! 

311 – Whiskey and Wine

311 (pronunciato in inglese “three-eleven”) è un trio del Nebraska, Stati Uniti, fortemente influenzato dalla scena punk alternativi californiana dei primi anni ’90. Whiskey and Wine rappresenta perfettamente il loro genere. Nella prima parte la melodia è molto semplice, appena accennata, e il testo è malinconico e rassegnato. A metà brano, la canzone si trasforma in un motivo reggae in cui la voce viene accompagnata da numerosi strumenti musicali.